Formula 1, Raikkonen senza filtri: “ho di meglio da fare che sedermi davanti ad un simulatore”

Kimi Raikkonen ha ammesso di non gradire affatto né gli esports e né la Play Station, preferendo fare altre cose nel tempo libero

SportFair

Kimi Raikkonen ha appena concluso la sua diciottesima stagione in Formula 1, centrando il record all-time di presenze che apparteneva a Barrichello.

raikkonen
Clive Mason/Getty Images

Un vero e proprio veterano che, nei momenti di relax, ama dedicarsi alla moglie Minttu e ai suoi due figli. Poche distrazioni social e nessun interesse a giocare agli Esports come molti colleghi più giovani spesso fanno. Raikkonen preferisce stare con la propria famiglia, come ammesso in un’intervista al sito Motorsport-Magazin.com.

LEGGI ANCHE: Incidente Grosjean, Raikkonen spiazza tutti: “il fuoco lo ha fatto sembrare più grave”

Le parole di Raikkonen

KIMI RAIKKONENInterrogato su una sua eventuale passione per gli Esports, Raikkonen ha ammesso: “ad essere onesti, non avrei nemmeno il tempo di farlo, siamo sempre impegnati in cose normali con i bambini e la famiglia. Se si vuole farlo, ci vuole molto tempo. Ho di meglio da fare che sedermi davanti ad un simulatore e giocare. Ci giocavo quando ero più giovane, sì, quando non c’era altro da fare. Abbiamo una PlayStation, ma non la usiamo da dieci anni. Mio figlio Robin ne voleva una perché l’aveva vista ai figli di mio fratello. Probabilmente inizierà a giocare presto, ma io ho altre cose da fare oltre a giocare. È bello, ma molto limitato”.