Pd: corrente ‘mon amour’, da AreaDem a Bettini la galassia dem è sempre in fermento (3)

(Adnkronos) – A distinguersi per un notevole peso in Paramento è invece Base riformista, una delle correnti più recenti nata all’indomani dell’addio al partito di Matteo Renzi. A fare da punto di riferimento sono Lorenzo Guerini e Luca Lotti e a farne parte sono esponenti di governo e parlamentari come Alessia Morani, Simona Malpezzi, Gian Piero Dal Moro, Piero De Luca, Patrizia Prestipino, Andrea Romano, Alessia Rotta.
Vicino alle posizioni di ‘BR’, ma con un suo profilo indipendente e definito, si può anche porre il presidente dei senatori dem Andrea Marcucci. In qualche modo legata alla scissione di Renzi dal Pd è anche Energia democratica, l’iniziativa politica avviata dalla vice ministra all’Istruzione Anna Ascani, che al Congresso aveva dato vita a Sempre avanti con parlamentari come Luciano Nobili e Roberto Giachetti poi fuoriusciti dal Pd per fondare con Renzi Italia viva.
Sempre ai tempi dell’ultimo Congresso l’ex segretario Maurizio Martina era stato appoggiato dall’area Fianco a fianco, che poi si è strutturata tra i dem. A farne parte, tra gli altri, Matteo Mauri e Roberto Rampi. Al Congresso per Martina si era anche schierato l’attuale capogruppo alla Camera Graziano Delrio. In posizione più ‘dialettica’ nei confronti delle scelte della maggioranza del partito si pongono invece i Giovani turchi, l’area che fa riferimento a Matteo Orfini. Ad animare la corrente sono per lo più giovani parlamentari come Fausto Raciti e Giuditta Pini e senatori come Francesco Verducci.