Formula 1, Vettel triste ma… contento: “sensazioni contrastanti, spero in un 2021 senza questo cazzo di Coronavirus”

Sebastian Vettel ha parlato subito dopo il GP di Abu Dhabi, l'ultimo con la Ferrari, salutando l'intero team e pensando anche al 2021 senza Coronavirus

Tra Sebastian Vettel e la Ferrari è finita, dopo sei anni. Il pilota tedesco ha chiuso la sua esperienza in rosso con un quattordicesimo posto nel GP di Abu Dhabi, l’ultimo con la scuderia di Maranello che ha salutato con un commovente team radio.

Vettel e Leclerc
Rudy Carezzevoli/Getty Images

Un modo curioso e originale per dire ‘addio’ ai suoi meccanici e alle persone che hanno lavorato insieme a lui in questi anni con la Ferrari, analizzati ai microfoni di Sky Sport nel post gara: “se sono svuotato o sollevato? Forse tutte e due. Oggi è meglio non parlare della gara. Ma gli ultimi sei anni sono stati molto speciali per me. All’inizio è stato un sogno, alla fine invece un po’ triste, ma è andata così. Sono contento di fare questo prossimo passo, l’Aston Martin, anche se non voglio pensarci da subito, abbiamo un sacco di tempo per pensare a questa cosa“.

Capitolo 2021

Vettel
Rudy Carezzevoli/Getty Images

Sebastian Vettel poi ha ammesso che si godrà queste feste in famiglia, per poi concentrarsi sul prossimo anno in cui spera non ci sarà più il Coronavirus: “mi dispiace per la squadra, sento un grande affetto per me: mi mancheranno tutti. Adesso sono contento di tornare a casa dalla mia famiglia. Facciamo Natale insieme, poi arriverà il 2021: spero che il prossimo anno sia meglio per tutti, senza questo cazzo di Covid. Oggi ho sensazioni contrastanti: sono sia contento che triste. Adesso voglio andare nei box un’ultima volta, poi tornerò a casa e da gennaio possiamo iniziare a lavorare”.