Formula 1, Leclerc euforico: “mi ero scritto tutto su un quaderno. Giro perfetto? Non si dice mai”

Felice per il quarto posto ottenuto nelle Qualifiche del GP di Sakhir, Leclerc ha rivelato di aver costruito il giro perfetto su un quaderno

Charles Leclerc ha davvero tirato fuori dal cilindro il giro perfetto nelle Qualifiche del GP di Sakhir, il monegasco infatti è riuscito a conquistare un insperato quarto posto, che gli consentirà domani di scattare dalla seconda fila al fianco di Max Verstappen.

Leclerc
Pool/Getty Images

Considerando i risultati del venerdì e il guasto delle FP3, il tempo fatto segnare da Leclerc è quasi un miracolo, come ammesso dal monegasco a Sky Sport F1: “Giro perfetto? Da pilota non si dice mai. Ma ho fatto tutto quello che volevo in questa tornata e sono contentissimo. Ieri, poi, non abbiamo fatto le PL2. Venerdì le PL1 non sono andate molto bene, volevo ancora migliorare la mia guida, stesso discorso per quanto riguarda le PL3. Io ho un quaderno nel quale mi scrivo tutti i punti in cui voglio migliorare e, viste queste qualifiche, posso essere soddisfatto in ognuno di questi aspetti: in questo giro ho messo tutto quel che avevo. Partiamo quarti, non ci avrei assolutamente scommesso”.

Piedi per terra

Leclerc
Mark Thompson/Getty Images

Charles Leclerc non si è voluto sbilanciare in vista della gara di domani, visto che la Ferrari ha mostrato nel corso dell’anno di essere molto altalenante, anche tra sabato e domenica. Per questo motivo, il monegasco ha sottolineato: “per quanto riguarda domani, rimaniamo con i piedi per terra. Quando partiamo così avanti c’è tanta speranza, anche da parte mia. Quest’anno però in qualifica tante volte abbiamo fatto un lavoro migliore di quello che ci aspettavamo e di quanto valiamo realmente, ma poi in gara torniamo alla realtà. Vediamo coma andrà domani, però questa è una buona giornata”.