Incidente Leclerc-Verstappen-Perez, il ferrarista duro con se stesso: “quando faccio un errore lo dico”

Charles Leclerc ha parlato dopo l'incidente con Max Verstappen avvenuto dopo il via del GP di Sakhir, esprimendo il proprio punto di vista

L’incidente tra Charles Leclerc e Max Verstappen subito dopo il via ha messo fine alla gara di entrambi, al contrario di quanto accaduto a Sergio Perez, riuscito a rimanere in pista nonostante il contatto con il pilota della Ferrari. Un errore chiarissimo quello del monegasco che, sbagliando la frenata, non è riuscito ad evitare l’impatto con la Force India, trascinando a muro con sé anche Verstappen. Un crash che Leclerc avrebbe potuto evitare, stando più attento alle monoposto intorno a sé.

LEGGI ANCHE: Leclerc penalizzato, la decisione della Direzione Gara

Le parole di Leclerc

Il pilota della Ferrari ha spiegato ai microfoni di Sky Sport F1 quanto successo, assumendosi la responsabilità: “onestamente quando faccio un errore lo dico. Ero vicino a Max, un po’ indietro. Ho provato a sorpassarlo in frenata, mi sono trovato davanti Checo che è tornato verso l’interno della curva. Sono stato sorpreso che sia tornato sull’interno, non è colpa sua, ho provato a frenare ma ci siamo toccati. Max non era arrabbiato con me, non avevo visto contatti tra di noi, mi ha detto che ha provato ad evitare Perez ma non ce l’ha fatta“.