La Juventus adesso sì che fa paura

Vittoria convincente per la Juventus contro il Parma, i bianconeri sono tornati a far paura giocando bene e vincendo senza rischiare nulla

Ci ha messo un bel po’ a carburare in questa stagione, ma adesso la Juventus è tornata nuovamente a far paura.

Pirlo
Alessandro Sabattini/Getty Images

Lo dimostra il 4-0 rifilato al Parma in trasferta, una partita dominata e mai in discussione, nel corso della quale i bianconeri non hanno mai permesso agli emiliani di potersi rendere pericolosi dalle parti di Gigi Buffon. Tutto semplice per gli uomini di Pirlo, capaci di sbloccare il risultato con Dejan Kulusevski e chiudere i conti con la doppietta di Ronaldo e il sigillo di Morata. Una Juventus spettacolare e perfetta quella vista al Tardini, tornata finalmente ai propri livelli dopo mesi complicati, durante i quali non sono mancati i passaggi a vuoto e le difficoltà.

LEGGI ANCHE: Parma-Juventus, Pirlo ammette: “chi ci fa giocar bene non è Ronaldo”

Juve ritrovata

Ronaldo
Alessandro Sabattini/Getty Images

Andrea Pirlo sembra davvero aver trovato la strada giusta, riuscendo a far giocare a memoria la sua squadra e trovando facilmente la via della rete. Prova ne sono i quattro gol rifilati questa sera al Parma, tutti di pregevole fattura e arrivati su azioni precise e spettacolari. Sono 28 le reti segnate in questa stagione in campionato, di cui 12 solo da Cristiano Ronaldo, sempre più il trascinatore di una squadra che non può fare a meno del proprio fenomeno. Prima un colpo di testa su cross di Morata, poi un diagonale potentissimo su cui Sepe non può nulla: lampi di una classe cristallina, a cui Pirlo non ha nessuna intenzione di rinunciare.

LEGGI ANCHE: Incubo Buffon, c’è una partita a cui non riesce a non pensare

Obiettivo primato

Morata
Alessandro Sabattini/Getty Images

Grazie a questo successo, la Juventus sale al secondo posto momentaneo in classifica, agganciando l’Inter e mettendosi in scia del Milan, impegnate domani contro Spezia e Sassuolo. Un primo passo verso quel primato che i bianconeri quest’anno non hanno mai occupato, ma che puntano a prendersi nel minor tempo possibile. Non sarà ovviamente facile riuscire a mettersi alle spalle le due milanesi ma, continuando su questa strada, nulla è precluso per questa ritrovata Juventus.