Nuovo record mondiale di immersione, l’egiziano Killany sta sei giorni sott’acqua

Saddam Killany, sub egiziano professionista, ha centrato il nuovo record mondiale di immersione rimanendo sott'acqua per ben sei giorni

C’è un nuovo record mondiale di immersione, lo ha fatto segnare l’egiziano Saddam Killany nelle acque del Mar Rosso. Il sub professionista di 29 anni è riuscito a rimanere sott’acqua per ben sei giorni, disintegrando il precedente primato che apparteneva al turco Cem Karabaym. Un’impresa vera e propria quella di Killany, che già in passato aveva dato prova delle sue capacità, compiendo immersioni superiori alle 80 ore e stabilendo altri record. Questa volta però ha voluto centrare il bersaglio grosso, puntando al primato mondiale, ottenuto non senza sacrifici.

Il nuovo record

Il precedente record del turco Karabaym era di circa 142 ore, Saddam Killany è riuscito ad arrivare fino a 145 ore e 30 minuti, rimanendo ben sei giorni sott’acqua nel Mar Rosso. Un’impresa centrata grazie all’attrezzatura montata intorno all’egiziano, alla quale è riuscito a sorreggersi e a legarsi nei momenti di riposo. Insieme a Killany anche un’equipe medica, fondamentale per monitorare i parametri vitali durante il tentativo di record. Inizialmente, l’obiettivo dell’egiziano era quello di raggiungere le 150 ore, ma i medici sono riusciti a convincerlo a riemergere prima per sicurezza, dal momento che il record era già stato centrato.