Nuovo Dpcm, le anticipazioni sul Decreto del 15 gennaio: terribili notizie per palestre e piscine

Le anticipazioni sul nuovo Dpcm sono terribili per palestre, piscine e teatri che rischiano di rimanere ancora chiusi dopo il 15 gennaio in caso di aumento di contagi

La situazione di emergenza in Italia dettata dal Coronavirus potrebbe peggiorare nel mese di gennaio, gli scienziati parlano ormai da tempo di una terza ondata, che obbligherebbe il Governo ad assumere misure più restrittive rispetto a quelle contenute nell’ultimo Dpcm del 4 dicembre.

Chris McGrath/Getty Images

Nel caso in cui i contagi dovessero tornare a salire, difficilmente dopo le festività potrebbero riaprire teatri, cinema, palestre e piscine. Secondo quanto appreso dall’ANSA da fonti del Governo, si va verso una proroga dello stop ai teatri, agli spettacoli all’aperto, ai cinema, alle palestre e alle piscine al chiuso. A questi dovrebbero aggiungersi i grandi eventi all’aperto e le discoteche, che resteranno chiuse ancora per qualche settimana.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il bollettino aggiornato del 28 dicembre

Quando il nuovo Dpcm?

Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Il 15 gennaio scade l’ultimo Dpcm, il nuovo però dovrebbe essere diramato prima di quella data, presumibilmente nella seconda settimana di gennaio, una volta valutati i dati post festività. “Si deciderà anche sulla base dei dati epidemiologici che arriveranno dopo l’Epifania” confermano fonti del governo. Il 15 gennaio poi dovrebbe essere pronto il nuovo Dpcm che scioglierà l’incognita sulla riapertura delle palestre, dei teatri e dei cinema oltre che quella, già pesantemente in forse, dell’avvio della stagione sciistica.