Natale da solo a causa del Coronavirus, un 94enne chiama i carabinieri: “venite 10 minuti per un brindisi?”

Un anziano signore di 94 anni, solo a causa del Coronavirus nel giorno di Natale, ha chiamato i carabinieri affinché lo raggiungessero per brindare insieme

Il Natale 2020 sarà ricordato per colpa del Coronavirus, che ha obbligato gli italiani a trascorrere questa importante festività in modo completamente diverso rispetto al passato. Niente cenoni allargati e coprifuoco alle 22, norme restrittive da parte del Governo per evitare la diffusione dei contagi, che potrebbero mettere nuovamente in ginocchio gli ospedali a gennaio. Queste misure, contenute nel decreto Natale, hanno obbligato un anziano signore di Bologna a trascorrere le feste da solo a 94 anni.

La chiamata ai carabinieri

L’uomo si chiama Fiorenzo Malavolti e, nel giorno di Natale, ha chiamato i carabinieri di Vergato per fare loro una richiesta particolare: “buongiorno, mi chiamo Malavolti Fiorenzo, ho 94 anni e sono solo in casa. Non mi manca niente, mi manca solo una persona fisica con cui scambiare il brindisi di Natale. Sarei felice se ci fosse un militare disponibile, dieci minuti per venire a trovarmi perché sono solo, ho i figli lontani, 94 anni e sono depresso“.

LEGGI ANCHE: Decreto Natale, si possono andare a trovare i congiunti? Le FAQ del Governo

L’arrivo dei carabinieri

Nel giro di pochi minuti, due carabinieri della stazione di Vergato sono arrivati a casa del signor Fiorenzo, brindando insieme a lui nel giorno di Natale. I due militari hanno chiacchierato con l’anziano signore, ascoltando le sue esperienze durante la Seconda Guerra Mondiale, aiutandolo infine a effettuare una videochiamata con i suoi parenti. Un bellissimo gesto, che ha reso il Natale del signor Fiorenzo un po’ più bello e felice.