Musica: addio a Camilla Wicks, violinista prodigio con un’abbagliante carriera giovanile

New York, 9 dic. – (Adnkronos) – La musicista statunitense Camilla Wicks, violinista prodigio con un’abbagliante carriera giovanile, è morta a Weston, in Florida, all’età di 92 anni. La notizia della scomparsa, a funerali avvenuti, è stata pubblicata dal “New York Times”. Debuttò all’età di 7 anni con il Concerto n. 4 di Mozart e a 8 anni eseguì il Concerto n. 1 di Bruch e l’anno successivo il Concerto n. 1 di Paganini. All’età di 10 anni, nel 1938 Wicks iniziò a studiare con Louis Persinger alla Juilliard School di New York, per poi perfezionarsi con Henri Temianka.
Nel 1942 Wicks esordì con la New York Philharmonic e da allora si esibì regolarmente con grandi direttori d’orchestra (Walter, Reiner, Stokowski, Rodzinski, Ehrling), facendo anche lunghe tournée europee. Bjarne Brustad le dedicò una serie di composizioni, eseguì i Concerti di Fartein Valen e Hilding Rosenberg (1952) e presentò in anteprima mondiale quelli di Harald Saeverud e Klaus Egge (1953). Successivamente Wicks si ritirò quasi completamente dall’attività concertistica per dedicarsi ai suoi cinque figli.
Alla fine degli anni Sessanta, Wicks intraprese la sua seconda carriera di insegnante. Ha tenuto la cattedra “Isaac Stern” al Conservatorio di San Francisco prima di ritirarsi nel 2005.