Morte Paolo Rossi, il figlio Alessandro svela: “ho fatto una promessa a papà prima che morisse”

La morte di Paolo Rossi ha toccato nel profondo il figlio Alessandro, che gli ha promesso prima di morire che si prenderà cura della famiglia

Stava male ormai da nove mesi, ma la morte di Paolo Rossi ha comunque gettato nello sconforto e nella disperazione tutta la sua famiglia, così come tutti coloro che lo hanno conosciuto e che lo hanno amato per le sue gesta dentro e fuori dal campo.

Gabriele Maltinti/Getty Images

Pablito ha lasciato un vuoto enorme, che difficilmente qualcuno riuscirà a colmare. Ne è convinto anche il figlio Alessandro, nato nell’anno in cui il padre divenne leggenda, in quel 1982 in cui l’Italia vinse il Mondiale.

LEGGI ANCHE: Morte Paolo Rossi, le parole del fratello: “per andare in tv faceva le iniezioni

Morte Paolo Rossi, la promessa del figlio

Distrutto dal dolore, Alessandro Rossi ha ricordato suo papà ai microfoni di Raisport, sottolineando di avergli fatto una promessa prima che morisse: “umile, generoso, sempre presente, con una parola carina che ti rassicurava, una persona generosa che non ha mai detto di no a nessuno, sempre disponibile ad aiutare gli altri. La sua dote più grande era l’altruismo ed essere sempre pronto ad aiutare qualcuno. Tutti ci sono stati vicini, papà si è fatto amare, era una persona fantastica e la gente ha ricambiato l’amore fino a oggi. Papà non si preoccupi, ci sarò sempre io per le mie sorelline e per la nostra famiglia, gli ho promesso che non mancherò mai e che sarò sempre presente per tutti e per tutta la vita“.