Morte Maradona, audio shock del Pibe: “le mie figlie sono ladre”. E Dalma attacca Morla: “topo immondo”

La Morte di Maradona continua a essere seguita da una cruenta battaglia legale tra le figlie e l'avvocato Morla, uno scontro che finirà in tribunale

Nuova puntata della guerra tra Dalma Maradona e Matias Morla, il legale di fiducia del Pibe, preso di mira dalla figlia del Diez in questi ultimi giorni. A scatenare questa durissima battaglia il comportamento dell’avvocato che, secondo Dalma, avrebbe dato ai giornalisti alcuni audio di suo padre che mettono in cattiva luce il rapporto tra il fuoriclasse argentino e le figlie.

Maradona
Gareth Cattermole/Getty Images

Un gesto che non è piaciuto affatto a Dalma Maradona, che ha accusato Morla in maniera velenosa: “mi hanno chiamato amici giornalisti per rivelarmi che Matias continua a mandargli vecchi audio di mio papà. Se fosse davvero stato suo amico, smetterebbe di esporlo in questo modo. Sei un topo immondo. La tua giustizia sarà sociale. Continua pure a inviare audio, chiedi il sostegno e la difesa dei miserabili come te. Tutti sanno come sono andate le cose. Piuttosto mettici la faccia e rispondimi, codardo. Ma io non mi fermerò“.

L’audio di Maradona

Ricardo Ceppi/Getty Images

Nell’audio diffuso da Matias Morla e diffuso a tutti i giornali del mondo, Maradona annunciava la sua intenzione di non volersi recare al matrimonio di una delle sue figlie, accusandole di averlo usato e di volergli rubare tutti i soldi. Parole durissime quelle del Pibe: io non vado a nessun matrimonio e non lascerò alcuna eredità alle mie figlie, sono ladre. Darò tutto in beneficenza. Si devono vergognare: le mie sorelle hanno fatto da mangiare alle mie figlie quando erano piccole, non se lo meritano”.

Battaglia legale

Claudia Villafane
Stuart Franklin/Getty Images

La guerra tra Dalma Maradona e Matias Morla si trasferirà nel 2021 dai social al tribunale, visto che la figlia del Pibe ha querelato l’avvocato per calunnia e ingiuria. Quest’ultimo dovrà comparire dunque nel febbraio del 2021 davanti ai giudici, per difendersi dalle accuse di Dalma Maradona, Jannina Maradona e Claudia Villafane, passate al contrattacco dopo i gesti compiuti da Matias Morla nelle ultime settimane.