Nuovo tremendo lutto per il calcio argentino, è morto l’ex ct Alejandro Sabella

All'età di 66 anno è morto Alejandro Sabella, ex ct argentino che aveva condotto la Seleccion in finale ai Mondiali del 2014

Il calcio argentino è di nuovo in lutto, è morto nella giornata di oggi Alejandro Sabella, a distanza di due settimane dal decesso di Diego Armando Maradona. Il 66enne aveva guidato l’Argentina fino alla finale dei Mondiali 2014, perdendo in finale contro la Germania.

Ricardo Ceppi/Getty Images

L’ex ct sudamericano era stato ricoverato per un malore dopo aver appreso la notizia della morte di Maradona, venendo trasportato d’urgenza presso l’Instituto Cardiovascular di Buenos Aires. Le condizioni di Sabella erano peggiorate negli ultimi giorni, al punto che i medici avevano deciso di intubarlo e collegarlo ad un respiratore artificiale. Oggi la notizia della morte, che fa sprofondare l’Argentina nuovamente nel dolore a due settimane dal decesso di Maradona.

La carriera di Sabella

Sabella
Julian Finney/getty Images

Ottimo centrocampista da giocatore, Sabella ha iniziato subito ad allenare dopo aver lasciato il calcio, diventando vice di Passarella prima e dopo capo allenatore, nella stagione 2009/2010. Tra i suoi traguardi più importanti c’è senza dubbio la finale ai Mondiali del 2014 raggiunta alla guida dell’Argentina e persa per 1-0 contro la Germania.