Migranti: Conte, ‘proposta Ue buon punto partenza ma insufficiente’

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – “Il nuovo Patto europeo per la Migrazione e l’Asilo deve rappresentare l’occasione di tradurre finalmente in una politica migratoria europea quell’approccio multilivello che l’Italia sostiene. L’Unione Europea deve cogliere l’opportunità di un sistema integrato che affronti in modo olistico le dimensioni esterna ed interna dei flussi migratori. Per raggiungere questo obiettivo dobbiamo tuttavia elevare l’ambizione dell’iniziativa, declinando i diversi strumenti in una logica di pacchetto”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo alla sessione conclusiva dei Med ‘ Dialogues 2020.
“Come ho avuto modo di riaffermare qualche giorno fa, durante il Vertice italo-spagnolo tenutosi a Palma de Mallorca, reputiamo la proposta della Commissione un buon punto di partenza, ma ancora insufficiente in ragione dello squilibrio di fondo tra responsabilità e solidarietà. Ho richiamato di recente – con una lettera ed un ‘Non Paper’ inviati insieme ai primi ministri spagnolo, greco e maltese – l’attenzione delle Istituzioni europee sull’urgenza di sanare questo squilibrio, nonché di vedere l’Europa investire finalmente in modo consistente ed efficace nei rimpatri e nei partenariati con i Paesi di origine e di transito”, conclude.