Mediterraneo: Conte, ‘rafforzare partenariato, Italia hub strategico’

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – “La pandemia rischia di avere significativi effetti negativi di lungo termine non solo sulla salute, ma anche sulla sicurezza alimentare, sull’istruzione, sul benessere delle popolazioni e sulla stabilità dei Paesi più fragili. Il Covid 19 sta sfidando anche la tenuta dei Paesi europei più sviluppati, che si ritrovano oggi a fronteggiare una crisi multipla: sanitaria, economica e sociale. In questo contesto, la costruzione di una prosperità condivisa nel Mediterraneo allargato non è più rinviabile e l’Italia ha tutti i titoli e l’interesse a presentarsi quale hub strategico”. Così il premier Giuseppe Conte, intervenendo alla conclusione dei Med Dialogues.
“All’indomani del 25esimo anniversario del Processo di Barcellona, è urgente rafforzare un partenariato con i Paesi mediterranei in grado di favorire una grande area di crescita, democrazia e stabilità. Un partenariato fondato su un programma concreto di incentivi per i processi di riforma, la ‘transizione verde’, lo sviluppo degli scambi commerciali e l’approfondimento dei contatti fra i nostri popoli”.
“Sulla scia di questa visione – osserva il presidente del Consiglio – l’Italia ha sempre sostenuto una politica europea di vicinato efficace, nella quale la dimensione mediterranea sia centrale, sia in termini di attenzione politica che di risorse allocate. Ci siamo da tempo attivati con le Istituzioni europee per l’avvio di una revisione delle relazioni con il nostro Vicinato meridionale, in coordinamento con i Partner europei mediterranei, in particolare la Spagna”.