Mattarella: ‘2021 sia anno sconfitta virus e primo della ripresa’

Roma, 31 dic. (Adnkronos) – “Il 2021 deve essere l’anno della sconfitta del virus e il primo della ripresa. Un anno in cui ciascuno di noi è chiamato anche all’impegno di ricambiare quanto ricevuto con gesti gratuiti, spesso da sconosciuti. Da persone che hanno posto la stessa loro vita in gioco per la nostra, come è accaduto con tanti medici e operatori sanitari”. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio di fine anno.
“Ci siamo ritrovati -ha ricordato il Capo dello Stato- nei gesti concreti di molti. Hanno manifestato una fraternità che si nutre non di parole bensì di umanità, che prescinde dall’origine di ognuno di noi, dalla cultura di ognuno e dalla sua condizione sociale. è lo spirito autentico della Repubblica”.
“Si poteva fare di più e meglio? Probabilmente sì, come sempre. Ma non va ignorato -ha sottolineato Mattarella- neppure quanto di positivo è stato realizzato e ha consentito la tenuta del Paese grazie all’impegno dispiegato da tante parti. Tra queste le Forze Armate e le Forze dell’Ordine che ringrazio”.