Manovra: Fassina, ‘su esodati corretta ingiustizia’

Roma, 20 dic. (Adnkronos) – “Finalmente, un altro passo decisivo per saldare il nostro debito morale e politico con gli esodati, in attesa da 9 anni di poter andare in pensione. Il risultato conseguito è frutto di una lunghissima e qualificata mobilitazione delle donne e degli uomini colpiti dalla Legge di Bilancio del 2011 e, da allora dell’impegno, in particolare, di LeU e del Pd per correggere un’ingiustizia insostenibile e alleviare le difficoltà economiche e sociale di migliaia di famiglie”. Lo afferma il deputato di LeU Stefano Fassina, relatore alla legge di Bilancio.
“L’emendamento approvato allenta i requisiti al pensionamento per chi aveva visto ingiustamente e brutalmente stravolte le proprie prospettive di vita. Il vincolo al numero di beneficiari incluso nell’emendamento potrà essere ampliato qualora precludesse l’accesso al pensionamento. Una bella giornata per migliaia di persone e per le loro famiglie”.