Paura e preoccupazione per Gianluca Vacchi, la figlia ha una rara malformazione: necessaria l’operazione

Gianluca Vacchi e la compagna Sharon Fonseca hanno rivelato la malformazione di cui soffre la figlia Blu Jerusalema, una patologia al palato che necessita di operazione

Nell’ottobre scorso, Gianluca Vacchi e la sua compagna Sharon Fonseca sono diventati genitori, grazie alla nascita della piccola Blu Jerusalema.

Sharon Fonseca
Instagram @sharfonseca

Purtroppo però, nel breve volgere di qualche settimana, la coppia si è accorta di una malformazione al palato della piccola, la c.d. palatoschisi, che colpisce un bambino su settecento. Blu Jerusalema dovrà essere operata, ma Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca hanno confermato come la bambina sia già seguita da un’equipe medica.

LEGGI ANCHE: Gianluca Vacchi è diventato papà, è nata Blu Jerusalema

La malformazione di Blu Jerusalema

gianluca vacchiGianluca Vacchi e la compagna Sharon Fonseca sono stati intervistati dal magazine spagnolo Hola, che gli ha dedicato la copertina, una lunga intervista durante la quale hanno parlato della patologia della propria piccola: “con tanto amore vogliamo condividere la storia della nascita della nostra Blu Jerusalema. Siamo molto felici che finalmente possiate vederla. Blu è nata con una ‘palatoschisi’. Immediatamente la nostra anima e il nostro cuore sono stati al fianco di nostra figlia, ma anche delle famiglie che hanno vissuto la stessa situazione, poiché è una cosa che accade a 1 bambino su 700“.

Operazione necessaria

Sharon Fonseca
Instagram @sharfonseca

Gianluca Vacchi poi ha sottolineato come la figlia verrà operata a breve: “abbiamo la fortuna di avere una grande squadra medica per la nostra bambina che a tempo debito potrà procedere con l’intervento chirurgico e aiutarla così a vivere una vita del tutto normale – hanno detto ancora i due – Ma questa non è la situazione per molte famiglie, ed è per questo motivo che abbiamo deciso di cogliere questa opportunità per diffondere consapevolezza e sostenere fondazioni come Operation Smile che si occupano di aiutare le famiglie in questa situazione”.