Mafia: Mancino, ‘con Borsellino solo una stretta di mano ma non ci parlammo’

Caltanissetta, 11 dic. (Adnkronos) – “Incontrai Paolo Borsellino l’1 luglio, in occasione del mio insediamento al Viminale come ministro dell’Interno, ma ci siamo limitati solo al saluto con una stretta di mano. Ma non ci siamo parlati”. Lo ha detto l’ex Presidente del Senato Nicola Mancino, deponendo in videoconferenza al processo sul presunto depistaggio sulle indagini sulla strage Borsellino che si celebra davanti al Tribunale di Caltanissetta. Gli imputati sono tre poliziotti, Michele Ribaudo, Mario Bo e Fabrizio Mattei. “Tra tutte le persone che sono venute al Viminale per congratulasri c’era anche Paolo Borsellino – dice – c’era tantissima gente che conoscevo e non conoscevo”.
L’ex politico in passato aveva sostenuto di non ricordare l’incontro con Borsellino, poi non ha escluso di averlo salutato insieme ai tanti personaggi accorsi al ministero nel giorno del suo insediamento.