**Louvre: paga 80mila euro per vedere la Gioconda a un palmo di naso** (2)

(Adnkronos) – Oltre alla serie di eventi esclusivi (tra di essi anche un viaggio da Parigi ad Abu Dhabi, passando da Lens, le tre città dove il Louvre ha una propria sede, e una cena a due sul tetto del Carrousel), l’asta ha messo in vendita opere d’arte contemporanea donate al museo e oggetti creati dai grandi marchi di lusso partner o mecenati del Louvre (stimati fra 5 mila e 100 mila euro ciascuno).
Le creazioni del lusso realizzate appositamente per il Louvre vanno dallo stilista Virgil Abloh a Cartier, da Christian Dior a Louis Vuitton, passando per Moët Hennessy e Vacheron Constantin. Tra i 24 lotti eccezionali, figurano le opere regalate dagli artisti Johan Creten, Candida Höfer, Eva Jospin, Jean-Michel Othoniel, Pierre Soulages e Xavier Veilhan.
Tutto il ricavato sarà utilizzato per finanziare progetti volti “a garantire che le porte del museo siano accessibili a tutti”, sottolinea il museo parigino. Tra i progetti spicca il futuro ‘Louvre Museum Studio’, un nuovo spazio di 1.150 metri quadrati creato per accogliere famiglie, studenti, anziani e disabili. “Le attività che vi si svolgeranno incoraggeranno chi a volte si sente escluso a vivere il museo in modo diverso”, ha precisato il Louvre.