Incidente diplomatico tra Regioni, la Campania regala un presepe alla Lombardia: Milano però lo rifiuta

La Campania ha regalato un presepe artigianale ad ogni Regione d'Italia, la Lombardia però si è rifiutata di esporlo a Milano: così è stato destinato a Bergamo

Piccolo incidente diplomatico tra Campania e Lombardia, il motivo riguarda il presepe che Vincenzo De Luca avrebbe voluto donare al collega Attilio Fontana, rifiutato però senza un chiaro motivo.

De Luca
Ernesto S. Ruscio/Getty Images

La città di Milano non ha voluto il regalo offerto dalla Campania, respingendolo su decisione dell’Assessore al Turismo e anche al Marketing e alla Moda: la maestra di sci alpino Lara Magoni. Niente rifiuto scritto, ma ci hanno pensato le segreterie a gestire questa grottesca situazione, che non aiuta di certo i rapporti tra Campania e Lombardia.

LEGGI ANCHE: La gaffe grammaticale di Giulio Gallera

Il gesto di De Luca

Franco Origlia/Getty Images

Il governatore De Luca ha deciso per questo Natale caratterizzato dal Coronavirus di donare un presepe ad ogni Regione d’Italia, con l’obiettivo di sancire l’unità e, ove non ci fosse stata, la pace tra governatori indipendentemente dal colore politico. Due giorni fa son partiti i primi nove presepi artigianali, otto sono stati ben accetti mentre la Lombardia ha rifiutato quello destinato alla città di Milano, scegliendo di non esporre il presepe regalato dalla Campania.

Il sì di Bergamo

Stefania M. D’Alessandro/Getty Images

A questo punto, la Campania ha deciso di destinare il presepe rifiutato da Milano alla città di Bergamo, che ha accolto con un grande sì il regalo proveniente da Napoli. Queste le parole del sindaco Gori in una lettera per la Campania: “Il gesto, molto significativo, offre la possibilità di apprezzare la bellezza di un’opera artigianale ricca di storia che valorizza il patrimonio culturale napoletano e le antiche tradizioni. Un gesto che unisce i territori ed esprime un messaggio di speranza in un momento di grande difficoltà collettiva“.