Guerra Leclerc-Verstappen, il monegasco attacca: “fa commenti stupidi”. La replica di Max è velenosa

Charles Leclerc e Max Verstappen sono tornati a beccarsi, mettendo in atto una lite mediatica che rende elettrizzante il prossimo Gran Premio di Abu Dhabi

Le scintille tra Charles Leclerc e Max Verstappen non sono ancore terminate, l’incidente avvenuto subito dopo il via del GP di Sakhir ha incrinato il rapporto tra i due piloti, che sembravano essersi chiariti subito dopo il crash. Invece, le dichiarazioni delle ultime ore hanno alzato nuovamente i toni, rendendo dunque elettrizzante l’ultimo Gran Premio di Abu Dhabi, dove Leclerc dovrà scontare tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza.

Lite Leclerc-Verstappen

La scintilla l’ha riaccesa Charles Leclerc che, intervenuto ai microfoni di Ziggo Sport, ha lanciato una frecciatina nei confronti di Max Verstappen: “a volte fa commenti stupidi alla stampa. Alla fine, è semplicemente Max. Penso che abbiamo bisogno di personalità in Formula 1 e va bene così”. Parole che ovviamente sono state riportate al pilota della Red Bull, che ha replicato in maniera velenosa: “gli ho detto che ha colpito Perez e non avevo dove andare. Non volevo prendermi alcun rischio perché non volevo finire in un sandwich Mercedes. Non mi interessa ciò che dice. Se non vuole sapere cosa dico, basta che non legga i miei commenti“.

Le parole di Leclerc nel post-gara

Peter Fox/Getty Images

Subito dopo il GP di Sakhir, Charles Leclerc aveva spiegato ai microfoni di Sky Sport F1 quanto successo, assumendosi la responsabilità: “onestamente quando faccio un errore lo dico. Ero vicino a Max, un po’ indietro. Ho provato a sorpassarlo in frenata, mi sono trovato davanti Checo che è tornato verso l’interno della curva. Sono stato sorpreso che sia tornato sull’interno, non è colpa sua, ho provato a frenare ma ci siamo toccati. Max non era arrabbiato con me, non avevo visto contatti tra di noi, mi ha detto che ha provato ad evitare Perez ma non ce l’ha fatta“.