Lite Gasperini-Gomez, l’ammissione dell’allenatore nerazzurro: “non so come si supererà”

Gasperini ha parlato della lite con Gomez, sottolineando come non conosca il modo per superare questa situazione, che gli sta creando parecchi grattacapi

La lite Gasperini-Gomez ha aperto una frattura che ancora non si è ricomposta, anzi pare che l’allenatore nerazzurro non abbia intenzione di perdonare il suo capitano dopo quanto accaduto durante l’intervallo del match di Champions League contro il Midtjylland. Nella vittoria dell’Atalanta contro la Fiorentina, l’argentino non è sceso in campo per scelta tecnica, confermando come tra il Gasp e Gomez ci sia qualcosa che non va.

Le parole di Gasperini

Gasperini e Gomez
Pool/Getty Images

Intervenuto nel post gara ai microfoni di Sky Sport, Gasperini ha affrontato la questione Gomez, esprimendo il proprio punto di vista: “avevamo fatto 9 gare di campionato e 6 di Champions. Gomez le ha giocate tutte, forse è l’unico. C’era la necessità di riposare. Ultimamente, con questo modulo siamo stati più compatti, con pochissimi gol subiti: e siamo stati anche produttivi nel gioco. Non penso sia il momento della separazione da me al Papu. Le scelte forti deve farle la società nel porsi degli obiettivi, che non devono per forza essere i risultati, ma capire cosa fare nel prossimo futuro, capire gli obiettivi”.

“Non so come si supererà tutto”

Gasperini e Gomez
Alessandro Sabattini/Getty Images

Proseguendo sul tema lite Gasperini-Gomez, l’allenatore dell’Atalanta ha sottolineato: “alla base ci deve sempre essere la fiducia, la disponibilità, altrimenti diventa tutto più difficile. Non so come si supererà il tutto: da parte mia io guardo le cose migliori per la squadra e lui è un grandissimo giocatore. Non ho mai avuto dubbi, o non avrebbe giocato così tanto. Mi spiace che le voci abbiano tirato dentro Ilicic: non c’entra nulla“.