Lite Gasperini-Gomez, Cassano duro con il Papu: “lo ringrazi, prima era solo un buon giocatore”

Sulla lite Gasperini-Gomez è intervenuto Antonio Cassano, il quale ha criticato duramente il Papu per il suo comportamento nei confronti dell'allenatore

La lite Gasperini-Gomez è stato argomento di discussione anche sulla Bobo TV, il canale Twitch aperto da Christian Vieri per discutere di calcio insieme a Lele Adani, Nicola Ventola e Antonio Cassano.

Gasperini e Gomez
Pool/Getty Images

Tra i temi analizzati, oltre alla Serie A e al sorteggio di Champions League, anche la situazione che si respira in casa Atalanta, con Gasperini e Gomez ai ferri corti. Sulla questione si è soffermato soprattutto l’ex giocatore barese, schierandosi apertamente dalla parte dell’allenatore, considerato il vero artefice del miracolo Atalanta.

LEGGI ANCHE: Lite Gasperini-Gomez, i tifosi dell’Atalanta contro il Papu

Le parole di Cassano

Gomez
Marco Luzzani/Getty Images

Intervenuto sulla lite Gasperini-Gomez, Cassano non ha avuto mezze misure nel puntare il dito contro il Papu: “l’allenatore in questo caso ha perfettamente ragione, se l’Atalanta è quella che è non è per Gomez, ma per Gasperini. Se ha fatto tanto bene andando anche in nazionale, lo deve solo ad una persona: Gasperini. A Catania era un buon giocatore, all’Atalanta ha imparato a fare la differenza e se il tecnico decide di cambiarti il ruolo per il bene del gruppo, lo devi accettare. Avrebbe dovuto chiedere scusa a Gasperini e rientrare nelle file. Adesso è tardi. È vero dire che in campo scendono i giocatori, ma è il tecnico ad aver creato questa squadra e ha il diritto di essere rispettato. Ciò che è accaduto a Gomez è un monito a tutti gli altri: rispettatemi, altrimenti via perché qui comando io”.