Libri: rara edizione ‘Ossi di seppia’ di Montale venduta per 4.500 euro (2)

(Adnkronos) – Particolare interesse anche per la piccola sezione di ‘Musica”, ed in particolare per la “Raccolta di 36 arie manoscritte per voce di soprano e continuo” della seconda metà del XVII secolo, e la “Raccolta di oltre 500 tra contratti, lettere, biglietti di cantanti, direttori, scenografi, strumentisti che collaborarono con il Teatro alla Scala negli anni ’30 e ’40 del XX secolo”, aggiudicati, rispettivamente a 5.500 euro (base d’asta 400) e 3.750 euro (base d’asta 300).
Nella sezione “Manoscritti” si segnalano una raccolta di contratti di ambito toscano della seconda metà del XIV secolo, aggiudicata a 1.875 euro (base d’asta 500), e “In Universum Naturae Philosophiam”, un trattato in latino di Filosofia Naturale, con base d’asta 300 euro, aggiudicato a 1.250 euro.
Nella ricca sezione dedicata ai “Libri dal XV al XX secolo” le migliori aggiudicazioni si sono riscontrate per la prima edizione del “Telluris theoria sacra: orbis nostri originem & mutationes generales, quas aut jam subiit, aut olim subiturus est, complectens” di Burnet, aggiudicato a 3.000 (base d’asta 1.400 euro); per la prima rara edizione del 1740 dello straordinario “Atlante novissimo, che contiene tutte le parti del mondo” del Delisle, aggiudicato a 5.500 euro (base d’asta 2.000); per la prima edizione italiana de “La Geografia” di Tolomeo, considerata il primo esempio di atlante tascabile mai stampato, aggiudicato a 10.000 euro (base d’asta 6.000 euro); infine, per l’edizione estremamente rara del ‘De rerum natura iuxta propria principia” di Telesio del 1586, messa all’Indice da Clemente VIII nel 1596 aggiudicato a 3.000 euro (base d’asta 180).