Libia: armatore ‘Medinea’, ‘ho sentito il comandante e ci siamo emozionati’

Mazara del Vallo (Trapani), 18 dic. (Adnkronos) – “Ho sentito via radio il Comandante del mio peschereccio e ci siamo emozionati tanto, mi ha raccontato i tre mesi di prigionia. I primi 70 giorni sono stati i più tremendi”. A raccontarlo all’Adnkronos è Marco Marrone, l’armatore del peschereccio Medinea che ha sentito questa mattina via radio il comandante della barca Pietro Marrone (non sono pero parenti). “Mi ha raccontato che hanno cambiato quattro volte carcere – dice – e che in una cella in cui sono rimasti per quasi un mese erano in appena quattro metri quadri. Ha detto di avere subito delle umiliazioni”. E si è particolarmente emozionato “quando gli ho parlato di mamma Rosetta, che ormai è la mamma coraggio d’Italia. A 74 anni non ha mai smesso di lottare, si è battuta come una leonessa. Era con noi anche a Montecitorio. Senza mai fermarsi”. >E al loro arrivo faranno “un brindisi”.