Juventus-Napoli, martedì la decisione del Collegio di garanzia: il match potrebbe rigiocarsi

Il Napoli è fiducioso che il Collegio di garanzia del Coni possa decidere a proprio favore, facendo rigiocare il match con la Juventus e annullando il 3-0 a tavolino

Juventus-Napoli potrebbe davvero giocarsi, sarà il Collegio di garanzia del Coni a dire l’ultima parole, al termine dell’udienza prevista nella giornata di martedì 22 dicembre.

Juventus-Napoli
Valerio Pennicino/Getty Images

Si tratta dell’ultimo grado di giudizio della giustizia sportiva, dopodiché la società del presidente De Laurentiis potrebbe ricorrere al Tar del Lazio o al Consiglio di Stato per ribaltare la decisione sul 3-0 a tavolino. A mezzanotte del 19 dicembre sono scaduti i termini per depositare le memorie, il Napoli ha presentato alcune integrazioni alla propria memoria, mentre la Federcalcio ha scelto di non costituirsi. Una decisione che permetterà ai legali della Federazione di parlare in dibattimento, ma solo commentando gli atti noti, ossia la sentenza della Corte d’Appello della Federcalcio ritenuta sufficiente a garantire la conferma del 3-0.

LEGGI ANCHE: Juventus-Napoli, la decisione del Giudice Sportivo

Possibili date

Juventus-Napoli
Valerio Pennicino/Getty Images

Il Napoli è convinto di poter ottenere una vittoria, rigiocando così la partita e cancellare l’onta della sconfitta per 3-0 a tavolino, arrivata a causa della mancata presentazione a Torino dietro divieto dell’ASL Napoli di lasciare la Regione Campania. A conferma di un esito positivo per gli azzurri c’è anche la discussione sulle possibili date di recupero, elemento che fa sperare la società di De Laurentiis. Impossibile che si giochi il 13 gennaio, essendoci la Coppa Italia, dunque la partita slitterebbe più avanti, giocandosi a 2021 inoltrato. Dipenderà tutto dalla decisione del Collegio di martedì, dopodiché lo scenario sarà molto più chiaro.