Problemi con la giustizia per Jorge Lorenzo, il maiorchino è indagato per evasione fiscale e riciclaggio

Jorge Lorenzo è indagato in Spagna per evasione fiscale, il nome del pilota maiorchino è finito nell'inchiesta 'Red Charisma' dell'Audencia Nacional

Guai in vista per Jorge Lorenzo, costretto a fare nuovamente i conti con il fisco spagnolo. Il nome del maiorchino è finito infatti all’interno di un’inchiesta condotta dall’Audiencia Nacional spagnola, che sta indagando per i reati di riciclaggio di denaro e evasione fiscale. Questo tribunale, specializzato in crimini finanziari, sta attenzionando anche la posizione di Jorge Lorenzo, coinvolto in un circuito offshore teso a dirottare quantità ingenti di denaro verso alcuni paradisi fiscali, con il chiaro intento di evadere le tasse.

Inchiesta ‘Red Charisma’

jorge lorenzo
Mirco Lazzari gp/Getty Images

L’indagine che sta portando avanti l’Audiencia Nacional spagnola si chiama ‘Red Charisma’ e, oltre a Jorge Lorenzo, coinvolge anche altre persone. Per quanto concerne l’ex pilota di MotoGp, quest’ultimo avrebbe fatto passare il proprio denaro da conti aperti ad Andorra, nel Principato di Monaco e in Svizzera dove abita attualmente. A rivelare questa inchiesta ci ha pensato il quotidiano spagnolo ‘El Confidencial’, che ha sottolineato come anche in passato Lorenzo era stato coinvolto in alcune indagini del fisco spagnolo. Nel 2019 il maiorchino era stato accusato di aver evaso 40 milioni di euro, in particolare durante la sua esperienza in Yamaha, avvenuta dal 2013 al 2016.

La cifra evasa

Mirco Lazzari gp/Getty Images

Stando a quanto riferito dai quotidiani spagnoli, AS in primis, Jorge Lorenzo avrebbe spostato su conti offshore ben 850.000 euro, ma al momento si tratta di cifre approssimative perché non è chiara la dimensione dell’indagine. Secondo gli inquirenti, l’ex collaudatore Yamaha avrebbe tenuto un domicilio fiscale a Londra, salvo poi trasferire il suo denaro nel Principato di Andorra e infine in Svizzera. Lorenzo, infine, secondo l’inchiesta non avrebbe mai utilizzato i canali ufficiali per mettere a posto la sua posizione fiscale.