Inter-Napoli, Gattuso è furioso: “solo in Italia ti cacciano per un vaffanculo dopo un rigore dubbio”

Subito dopo Inter-Napoli, Gennaro Gattuso si è scagliato contro l'arbitro Massa per il rosso a Insigne, eccessivo secondo l'allenatore calabrese

Inter-Napoli lascia strascichi polemici, soprattutto per il cartellino rosso sventolato dall’arbitro Massa a Lorenzo Insigne subito dopo il rigore concesso ai nerazzurri.

Lukaku
Marco Luzzani/Getty Images

Il capitano azzurro ha pagato il ‘vaffanculo’ rivolto al direttore di gara, che non ha esitato a mandarlo fuori per questa mancanza di rispetto. Una situazione che ha permesso all’Inter di passare in vantaggio e chiudere la partita con l’uomo in più, condannando di fatto il Napoli alla sconfitta.

LEGGI ANCHE: Il racconto della dodicesima giornata di Serie A

La furia di Gattuso

Gattuso
Marco Luzzani/Getty Images

Nel post partita, Gennaro Gattuso è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare il rosso a Insigne, usando un tono tutt’altro che pacato: “ho detto a Massa che due minuti prima dell’espulsione fa i complimenti a Insigne e due minuti dopo lo butta fuori. Solo in Italia succede questa roba qua perché ti manda a cagare dopo un rigore dubbio. Se in inglese dici fuck off non succede nulla, solo in Italia i giocatori vengono buttati fuori per questa roba. Allora io quando giocavo dovevo fare una partita sì e una no? Un vaffanculo dopo un rigore ci può stare, non puoi buttar fuori un giocatore e lasciare una squadra in dieci. Solo in Italia succede“.