Dalla Formula 1… all’ambiente, Lewis Hamilton ammette: “le vittorie sono inutili se non hanno impatto”

Lewis Hamilton ha analizzato le sue vittorie e il suo impegno per combattere le piaghe sociali, sottolineando come le sue vittorie debbano avere un impatto

Lewis Hamilton non è solo un pilota di Formula 1, ormai è un personaggio globale che si occupa anche di argomenti politici e ambientali. Il sette volte campione del mondo ha un obiettivo, ossia quello di rendere il pianeta un posto migliore, combattendo contro il razzismo e contro gli attacchi del uomo nei confronti dell’ambiente.

Mark Thompson/Getty Images

Intervistato da GQ, Lewis Hamilton ha espresso concetti molto importanti: “mi chiedo invece a cosa servano le vittorie se non si può avere un impatto, se non si può contribuire a cambiare le cose in positivo. Sono contento che GQ mi abbia eletto Game Changer dell’anno, è proprio quello che intendo dire. Perché essere solo ‘Sportivo dell’anno’ non è un cambiamento, invece ‘Game Changer‘ti dà un riconoscimento anche in un altro spazio, in un altro campo. Ed è davvero speciale. Queste lotte mi hanno aiutato a spingermi a un livello che non sapevo che avrei raggiunto. Questa battaglia per qualcosa che è molto più grande di me e di ognuno di noi ha davvero dato a quest’anno un significato che non avrei mai potuto immaginare. Il 2020 è stato travolgente anche sotto questo aspetto, non solo in quelli negativi. Ed è stato un anno di grande crescita per me: fa strano dirlo, ma sono cresciuto più nel 2020 che negli ultimi dieci, perché ho avuto molto più tempo per concentrarmi su me stesso”.

LEGGI ANCHE: Hamilton cuore d’oro, splendido gesto per le persone in difficoltà

Futuro in Formula 1

Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

Lewis Hamilton ha poi parlato del suo futuro in Formula 1, ammettendo come abbia ancora alcuni anni da affrontare nella massima serie automobilistica: “me ne andrò al top, ma penso che non l’ho ancora raggiunto. E poi ho una responsabilità nei confronti della comunità della F1 per quello che mi ha aiutato a creare e a spingere per il cambiamento. Se non continuo a spingere questo sport rimarrà sempre uguale, devo continuare a tenere la gente all’erta. Se non lo faccio io, chi?