Governo: tutti lo vogliono nessuno lo chiede, fantasma rimpasto si allontana/Adnkronos (3)

(Adnkronos) – Altro ministro in affanno Paola De Micheli, responsabile del ministero delle Infrastrutture, messa sotto accusa dai grillini per la gestione dei trasporti nella seconda ondata della pandemia. C’è chi poi ricorda, in queste ore, l”incidente’ della lettera del Mit a Conte -resa nota nelle ore immediatamente precedenti alla riunione fiume di luglio scorso che decretò l’accordo su Autostrade- in cui si riportava il parere dell’Avvocatura di Stato sui rischi legati a un’eventuale revoca: “Conte non se la legò al dito – assicura un ministro – ma certo se dovesse saltare non sarà lui a stracciarsi le vesti…”. Al suo posto potrebbe subentrare il capogruppo dem Graziano Delrio, un ‘cambio interno’ ma non per questo meno indolore.
Sul fronte dei ministeri grillini, nel mirino di dem e Iv ci sarebbe soprattutto la ministra della Scuola Lucia Azzolina, che tuttavia può contare sulla difesa a spada tratta dei suoi: arduo aspirare a un suo passo di lato.
Stesso discorso per Alfonso Bonafede, che oltre al legame con Luigi Di Maio si avvale del pieno sostegno del premier, il che lo renderebbe doppiamente intoccabile. E sempre vicino al premier ma titolare di una poltrona ambitissima è il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, ma anche qui un’eventuale sostituzione appare per lo più una missione impossibile.