Governo: dalla sfida del Covid al duello con Renzi, il 2020 di Conte (4)

(Adnkronos) – Il 27 febbraio Conte presiede il vertice italo-francese, il Presidente della Repubblica Emmanuel Macron, nonostante l’allarmismo crescente sulla situazione italiana, vola a Napoli e con il premier passeggia per le vie del centro storico. Insieme, Conte e Macron fanno visita al ‘Cristo velato’ di Giuseppe Sanmartino per rilanciare l’immagine nel mondo di un’Italia drammaticamente minacciata dal virus.
Ma ormai l’argine è rotto, il 4 marzo il premier annuncia in una conferenza stampa a Palazzo Chigi il rinvio a data da destinarsi del referendum sul taglio dei parlamentari mentre il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, con una doccia gelata per milioni di famiglie italiane annuncia la chiusura delle scuole. Solo tre giorni più tardi il segretario dem e governatore del Lazio Nicola Zingaretti annuncia di essere positivo al Coronavirus.
L’indomani arriva un nuovo Dpcm che estende la zona rossa all’intera Lombardia e ad altre 14 province italiane: Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti, Alessandria, Novara, Vercelli e Verbano-Cusio-Ossola. La riapertura delle scuole e delle università slitta dal 15 marzo al 3 aprile.