Fisco: scadenze gennaio, il 10 versamenti contributi previdenziali per colf e badanti

Roma, 28 dic. (Adnkronos) – L’anno delle scadenze fiscali 2021 è caratterizzato da numerosi rinvii, dovuti all’emergenza coronavirus, e messi in campo nei mesi scorsi per consentire a famiglie e imprese di affrontare la crisi economia. E sulle date ancora presenti nell’agenda degli appuntamenti con l’erario pesa anche il decreto legge milleproroghe, che potrebbe intervenire con ulteriori proroghe. La fotografia attuale del calendario fiscale comprende: i contributi Inps per i lavoratori dipendenti; il versamento dei contributi previdenziali, relativi all’ultimo trimestre 2020, per i lavoratori domestici: il versamento del bollo relativo alle fatture elettroniche, per le partite Iva, la registrazione dei corrispettivi delle associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato.
10 gennaio: scade il versamento dei contributi previdenziali, relativi all’ultimo trimestre 2020, per i lavoratori domestici.
15 gennaio: è la volta della registrazione dei corrispettivi delle associazioni senza scopo di lucro, in regime agevolato, attraverso la fatturazione differita relativa al mese di dicembre.