Energia: Gentiloni, ‘trovare equilibrio tra essere troppo avanti o troppo indietro’

Roma, 9 dic. (Adnkronos) – “L’equilibrio tra essere troppo avanti e rimanere troppo indietro è un equilibrio che va sempre cercato. Dobbiamo essere molti attenti a non scambiare quelle che possono essere delle tecnologie di transizione, tipico esempio il gas, per delle alternative stabili o permanenti a delle scelte più avanzate”. Ad affermarlo è il Commissario Ue all’Economia, Paolo Gentiloni intervenendo all’evento web organizzato da Aspen Institute Italia, in collaborazione con Enel, ‘A new Green Deal between Europe and the US’.
“E’ assolutamente comprensibile – sottolinea ancora Gentiloni – l’utilizzo del gas come tecnologia di transizione in diversi paesi ma la Commissione Ue lavora perché venga esattamente inquadrata in questo contesto l’utilizzo di questa tecnologia e non si scambi la transizione per l’orizzonte finale perché la corsa per l’orizzonte finale potrebbe rivelarsi molto più veloce rispetto a quello che iniziale ci si poteva aspettare”.
L’Ue, secondo Gentiloni, “può svolgere un ruolo di avanguardia” sui temi della lotta ai cambiamenti climatici. “L’Ue su questi temi può avere un’occasione storica su un tema che tra i giovani è considerato il tema di questa epoca storica”. L’Ue, rileva per esempio il Commissario Ue, “inizierà ad esportare batterie avanzate tra uno o due anni dopo essere stata a lungo importatore netto” ma può recitare un ruolo importante anche per quanto riguarda l’iidrogeno verde.