Coronavirus, Vittorio Sgarbi senza mezze misure sui social: “che governo di coglioni”

Vittorio Sgarbi ha insultato pesantemente il premier Conte e il suo Governo, dal momento che intende irrigidire le misure anti-Coronavirus

Le immagini arrivate nel week-end hanno messo in allarme il Governo, i numerosi assembramenti visti da Nord e Sud nel primo ‘week-end giallo’ hanno fatto drizzare le antenne al premier Conte e ai ministri, che adesso stanno intervenendo per evitare l’aumento dei contagi. Sono previste nei prossimi giorni misure più stringenti, soprattutto per quanto riguarda le festività natalizie, per le quali il Consiglio dei Ministri sta valutando la possibilità di introdurre una zona rossa per tutta l’Italia.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, le parole del premier Conte: “no ai veglioni clandestini”

L’ira social di Sgarbi

Elisabetta Villa/Getty Images

La volontà del Governo di tornare indietro sulle proprie decisioni di riapertura ha senza dubbio fatto infuriare Vittorio Sgarbi, il quale non ha usato mezze misure sui social per etichettare il premier Conte e i suoi ministri. Il sindaco di Sutri ha puntato il dito contro il presidente del Consiglio e i ministri, smascherando il loro paradosso: “promuovono il cashback incentivando la gente a uscire di casa per fare acquisti per poi accusare la gente di essere uscita di casa. Che governo di coglioni!“. Un tweet che farà certamente discutere, soprattutto per la terminologia utilizzata da Sgarbi, non nuovo ad attacchi così pesanti.