Coronavirus: Ruffino (Fi), ‘Meno gazebo primula e più dosi’

Roma, 31 dic. (Adnkronos) – “Il governo e il commissario ‘a tutto’ Domenico Arcuri stanno affrontando la vicenda decisiva dei vaccini con il gioco delle tre carte. Tanto per chiarire: quando si dice che in Italia sono arrivate 470mila dosi, che cosa si intende? Che sono arrivate 94 mila fiale del vaccino Pfizer-Biontech, poiché da ogni fiala si ricavano 5 dosi, oppure che sono arrivate 470 mila fiale, e dunque disponiamo di 2 milioni e 350 mila dosi del vaccino? Con quali ritmi i circa 300 luoghi individuati per la vaccinazione riescono a somministrare il vaccino? E quando il governo e il commissario ritengono di poter impiegare i 15mila professionisti selezionati per le vaccinazioni?” Lo chiede Daniela Ruffino, deputata di Forza Italia.
“Queste e mille altre domande .aggiunge- avrebbero dovuto trovare risposta in un piano di vaccinazione mai da nessuno predisposto. Tranne la spesa folle dei gazebo ‘primula’ (poi a meravigliarci per la diffidenza dell’Europa sulla vocazione italiana allo sperpero!), tutto il resto è scritto sull’acqua. Per favore, vuole il presidente del Consiglio richiamare il commissario Arcuri e caldeggiare l’immediato ritiro dei gazebo ‘primula’? E magari procedere, con il risparmio di una spesa a tutti sconosciuta, tranne che ad Arcuri, ad acquistare altre dosi del vaccino come ha saggiamente fatto la Germania?”