Coronavirus: procuratore capo Bergamo, ‘Italia impreparata, c’è stata tanta improvvisazione’ (2)

(Adnkronos) – L’indagine della Procura di Bergamo sta verificando se l’assenza di un piano pandemico rappresenti un’omissione in atti di ufficio. “Se così fosse trasmetteremo questa parte dell’inchiesta per competenza ai colleghi della Procura di Roma. Stabiliremo chi doveva predisporlo e perché non è stato fatto. Se riterremo che le indagini vadano svolte a Roma saranno quei magistrati a decidere come procedere”, spiega Chiappani.
Su Ranieri Guerra, all’epoca direttore generale della Prevenzione e ora direttore aggiunto dell’Oms e componente del Comitato tecnico-scientifico, “esiste il segreto istruttorio, su questo non ho niente da dire. Vorrei comunque precisare che il professor Ranieri Guerra, proprio perché membro dell’Oms, gode dell’immunità diplomatica”. In ogni caso, promette Chiappani, “arriveremo fino in fondo, ricostruiremo ogni passaggio. Dobbiamo contestualizzare i ruoli, capire che cosa è accaduto. Individuare i cluster. Le valutazioni le faremo alla fine. Lo dobbiamo alle vittime e ai loro familiari”.