Coronavirus, il ministro Lamorgese mette le cose in chiaro: “veglioni privati? Controlleremo anche sui social”

Il ministro dell'Interno ha avvertito gli italiani che hanno intenzione di organizzare veglioni privati, i controlli avverranno anche online e non solo su strada

La serata di oggi è quella che il Governo ha sempre attenzionato maggiormente in occasione della stesura dei Dpcm e del Decreto Natale, la notte di Capodanno è sempre stata quella che ha spaventato di più.

Polizia Coronavirus
Foto Getty / Veronique de Viguerie

Per questo motivo, il premier Conte e i ministri hanno attuato misure ad hoc, annunciando zona rossa e coprifuoco esteso dalle 22 fino alle 7 del mattino. Sarà imponente lo spiegamento di forze di polizia per controllare che nessuno violi le norme, così ha sottolineato il ministro Lamorgese al Corriere della Sera.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Speranza anticipa le misure post-festività

Controlli online

Whatsapp
Justin Sullivan/Getty Images

I controlli non avverranno solo sulle strade, ma anche online come spiegato dal ministro dell’Interno: “i controlli verranno fatti non soltanto sulle strade, dove già abbiamo operato in questi giorni di zona rossa, ma anche online. Questa volta per le feste sappiamo che tramite richiami sui social, qualcuno sta cercando di individuare delle strutture dove riunirsi. Noi faremo gli interventi necessari affinché si eviti di ripetere ciò che è successo questa estate, quando con le discoteche aperte e la partecipazione dei giovani si è determinato un diffondersi ulteriore del virus. Bisogna assolutamente evitarlo”.

Capodanno a casa

Carabinieri
Antonio Masiello/Getty Images

Il ministro ha poi sottolineato che trascorrerà il Capodanno a casa insieme al marito, ma vicina alle forze dell’ordine: “abbiamo uno spiegamento di forze dell’ordine imponente e siamo molto concentrati anche sul monitoraggio della rete Internet, per impedire che si affittino case dove riunirsi non rispettando le regole e il distanziamento. Il Capodanno lo passerò a casa con mio marito, e d’altra parte sarò vicina alle forze di Polizia, che in questi giorni saranno impegnate, lontano dalle loro famiglie, a proteggere le nostre giornate”.