Coronavirus, la pessima ironia di Beppe Grillo: “i vaccini? Li farò tutti in un’unica siringata”

Beppe Grillo ha usato la sua solita ironia per parlare dei vaccini, sottolineando come farà tutti quelli esistenti in un'unica siringata

Nel giorno di Natale, Beppe Grillo ha pensato bene di lanciare una delle sue solite picconate, utilizzando il suo blog per soffermarsi sulla questione vaccini.

Vaccino
Mario Tama/Getty Images

Il fondatore e garante del M5S ha usato la sua particolare ironia per esprimere il proprio pensiero sulla vaccinazione, annunciando di voler fare i vaccini in una singola siringata: “eh i vaccini… io li sto aspettando, li sto aspettando tutti, li vorrò fare tutti insieme in una un’unica siringata. Comincerò con lo Sputnik 5 russo che dà questa leggera controindicazione di una leggera fosforescenza ai polpastrelli che verrà eliminata dal vaccino cinese che, in controtendenza, darà luccichio giallognolo al palmo della mano tutte e due; poi verranno coperti dai vaccini americani e inglesi. In ultimo quello italiano che amalgamerà tutto l’insieme, quindi io sarò immune e vi consiglio di fare altrettanto fino al Covid 2045“.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, i Dpcm del Governo sono illegittimi

Gli auguri di Natale

coronavirus
Mario Tama/Getty Images

Soffermandosi poi sugli auguri di Natale, Beppe Grillo ha regalato un’altra delle sue perle, riferendosi ai rapporti tra le persone: “che sia un Natale di letizia, di bontà e di predisposizione verso gli altri. È questo che ci insegna questa pandemia. Io ho appena finito di montare un leggero, leggerissimo filo spinato con delle lucine natalizie attorno a casa, attaccato a una corrente, diciamo al fotovoltaico, al mio impianto da 24 volts, quindi non dà delle scariche potenti; ho provato con la 220 ma il mio vicino di casa c’è rimasto attaccato, quindi meglio la 24 o la 12 volts. Ho messo dei sacchetti di sabbia con carta natalizia e qui dentro siamo protetti e ci vogliamo tutti bene, siamo predisposti uno verso gli altri“.