Coronavirus, l’infettivologo Bassetti deride il Governo: “meglio farci guidare direttamente dai tedeschi”

L'infettivologo Matteo Bassetti ha preso in giro il Governo italiano, consigliandogli di dare alla Germania i poteri per guidare l'Italia

Il Governo ha deciso di irrigidire le misure anti-Coronavirus per le festività natalizie, una decisione arrivata dopo i numerosi assembramenti avvenuti da Nord a Sud Italia nell’ultimo week-end, che rischiano di ripetersi anche in prossimità del Natale.

scuola
Michael Loccisano/Getty Images

Per questo motivo, il premier Conte e i ministri stanno valutando di riportare il Paese in zona rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio, per evitare così un’impennata dei contagi. Una scelta che non convince Matteo Bassetti, infettivologo del policlinico San Martino di Genova: “si parla di nuove chiusure come se i provvedimenti presi fino ad oggi non ci fossero stati. Siamo ancora nella seconda ondata, ma non dappertutto le cose vanno male. Prima di prendere decisioni affrettate, occorre vedere i nostri dati del contagio e dei ricoveri e prendere provvedimenti a misura di situazione locale. Non si può e non si deve tornare indietro rispetto al nostro modello organizzativo“.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Salvini accusa: “creato in laboratorio, l’OMS è complice”

“Basta scimmiottare gli altri”

Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Matteo Bassetti poi ha lanciato un importante monito, chiedendo che non vengano scimmiottati gli altri Paesi: “sarebbe come dire che tutto quello che abbiamo fatto fino ad oggi, con la divisione delle varie aree geografiche, è stato sbagliato. Ci vuole un po’ di coerenza. Dobbiamo finirla di voler ‘scimmiottare’ gli altri Paesi europei. Altrimenti, meglio farci governare direttamente dai tedeschi. Ma non solo ora. Che governino anche la programmazione e il finanziamento della sanità e la gestione della scuola e dell’università. Insomma, in tutti i settori”.