Coronavirus, sarà un Natale tremendo per Valerio Scanu: è morto il padre Tonino

Il padre di Valerio Scanu è morto a causa del Coronavirus, aveva 64 anni e da un mese e mezzo combatteva contro questa tremenda malattia

Sarà un Natale tremendo per Valerio Scanu, il Coronavirus infatti ha ucciso il padre Tonino dopo un mese e mezzo di battaglia, dalla quale il padre del cantante italiano è uscito sconfitto.

Scanu
Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Una notizia tremenda per il vincitore di Sanremo 2010, impegnato in questi giorni nella promozione di ‘Canto di Natale‘, ultimo album dedicato alle canzoni natalizie. Tonino Scanu si è spento all’età di 64 anni presso l’ospedale Mater Olbia in Sardegna, come riportato dal quotidiano ‘La Nuova Sardegna’.

Le parole di Valerio Scanu

Il padre di Valerio Scanu si era ammalato un mese e mezzo fa, ma inizialmente le sue condizioni non sembravano serie. Con il passare delle settimane però il quadro clinico si è aggravato, fino alla morte sopraggiunta per Coronavirus nella giornata di oggi. Qualche tempo fa, Valerio Scanu aveva parlato del padre nel programma Storie Italiane, sottolineando come la situazione fosse in divenire: “molte notizie sono frammentarie: loro sono in Sardegna e io a Roma. Le sue condizioni migliorano e peggiorano da un momento all’altro“.