**Coronavirus: infettivologa vaccinata, ‘variante inglese non minerà piano vaccinale’**

Roma, 27 dic. (Adnkronos) – La variante ‘inglese’ del Covid-19 potrebbe mettere in crisi il piano vaccinale? “I virus come il SARS-CoV-2 vanno frequentemente incontro a mutazioni. La nuova variante segnalata in Inghilterra è il risultato di 14 mutazioni di proteine virali di superficie, alcune delle quali sembrano influenzare la trasmissibilità del virus all’uomo. Tuttavia sono in corso valutazioni sugli effetti che queste possono avere sull’andamento dell’epidemia e, sebbene sia noto che alcune di queste mutazioni sono a carico di siti molecolari riconosciuti dagli anticorpi, appare improbabile un effetto negativo sull’efficacia della campagna vaccinale”. Lo assicura all’Adnkronos Alessandra Vergori, l’infettivologa dell’ospedale Spallanzani tra i primi medici in Italia a sottoporsi alla somministrazione del vaccino anti-Covid.