Coronavirus: infettivologa Spallanzani vaccinata, ‘quanta speranza e fatica in piccola fiala’

Roma, 27 dic. (Adnkronos) – “In tutta onestà, nel momento esatto in cui mi è stato somministrato” il vaccino anti-Covid “ho pensato a quanto fossi privilegiata ad essere tra i primi in Italia a poter beneficiare del risultato di mesi e mesi di ricerca e sperimentazione. Mi è venuto spontaneo riflettere su quanto lavoro, quanta fatica, quanta speranza potesse essere contenuta in una fiala così piccola, in pochi millilitri. Privilegio e stupore, sì. Direi senza dubbio questo”. Così all’Adnkronos Alessandra Vergori, l’infettivologa dell’ospedale Spallanzani tra i primi medici in Italia a sottoporsi alla somministrazione del vaccino anti-Covid in quello che passerà alla storia come Vax-Day Europeo.