Coronavirus: infettivologa Spallanzani vaccinata, ‘no timori, spaventa Covid non vaccino’

Roma, 27 dic. (Adnkronos) – Paura la notte prima di sottoporsi alla somministrazione del vaccino anti-Covid? “No, assolutamente. Sapevo che dietro questo vaccino c’erano l’intuizione, l’impegno e soprattutto il metodo rigoroso di ricercatori scrupolosi ed eccellenti. Sono un medico e una ricercatrice anch’io. So perfettamente a quali condizioni epistemologiche debba attenersi ogni innovazione o scoperta scientifica. Non c’è nulla di improvvisato, nulla è lasciato al caso. Prima che il vaccino venisse reso disponibile sono state effettuate numerose verifiche sulla sua sicurezza. Perché dovremmo avere paura? A fare paura, semmai, era ed è il Covid-19, non certamente il vaccino”. Così all’Adnkronos Alessandra Vergori, l’infettivologa dell’ospedale Spallanzani tra i primi medici in Italia a sottoporsi alla somministrazione del vaccino anti-Covid in quello che passerà alla storia come Vax-Day Europeo.