Coronavirus: Federvini, consumi vino fuori casa -37% nel 2020

Milano, 23 dic. (Adnkronos) – Il 2020 chiude in forte calo per il mercato nazionale del vino e dei liquori. Secondo le previsioni dello studio che Federvini ha affidato a Tradelab, il mercato del fuori casa. Se nel 2019 il valore complessivo nel consumo fuori casa per il settore vini è stato di oltre 2,3 miliardi di euro, quest’anno la flessione sarà del 37%. Ancora peggio per i liquori e gli amari, con il valore crollato del 41% a 570 milioni di euro.
Differenze significative si segnalano tra le diverse regioni. Per i vini si va da un -40% annuo per la Lombardia a un -31% del Molise, mentre per liquori e amari risulta essere ancora la Lombardia la più penalizzata con una flessione del 45%, mentre la Puglia del 35%.
‘Sono dati che ci fanno preoccupare e che indubbiamente incidono sui fatturati delle aziende anche in considerazione dello scenario internazionale”, ha dichiarato Sandro Boscaini, presidente di Federvini. ‘Ma vogliamo guardare al futuro con ottimismo e voltare pagina. Il nostro tessuto imprenditoriale ha subito uno scossone senza precedenti, ma ha saputo reagire e dimostrare di essere ugualmente capace di affrontare una congiuntura così negativa sia sul mercato interno che all’estero. Dunque siamo pronti a ripartire: chiediamo alle istituzioni di accompagnare la nostra ripresa e sostenerla perché i nostri settori possano tornare ad esprimere l’immenso valore economico sociale e culturale che li contraddistingue”, ha concluso Boscaini.