Coronavirus: D’Incà, ‘rinascere con nuovi valori e nove speranze’

Roma, 31 dic. (Adnkronos) – “Quello che sta per concludersi è stato un anno difficilissimo. Senza dubbio uno degli anni più difficili dell’ultimo secolo. All’indomani delle feste natalizie del 2019 ci siamo ritrovati incollati davanti alle tv a seguire l’evolversi di un’epidemia che ha colpito la Cina e poi, in modo repentino, tutti gli altri Paesi del mondo. Tutti i sacrifici che abbiamo fatto, sono serviti. Abbiamo agito in modo efficace, molti Paesi del mondo hanno seguito il nostro esempio e siamo riusciti anche a diventare un pungolo per l’Europa affinché si ripensasse agli strumenti di aiuto per gli Stati membri e, più complessivamente, al senso di solidarietà e condivisione che, forse, avevamo un po’ messo da parte. La battaglia non è ancora finita ma, in questo fine anno ci ritroviamo a guardare alla pandemia da un nuovo punto di vista”. Lo scrive in un post su Facebook il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà.
“I vaccini -aggiunge- sono arrivati e presto potremo tornare alla normalità, ma ci riscopriremo diversi, più consapevoli delle sfide che ci aspettano, più attenti alle dinamiche del nostro pianeta, più stimolati ad attuare quelle trasformazioni dei nostri sistemi economici e sociali per renderli più adeguati alle nuove necessità e alle nuove dinamiche che muovono il mondo. E questo è il mio augurio per tutti voi, che da questa pandemia le nostre società possano rinascere con nuovi valori, nuove speranze e nuovi progetti che garantiscano un futuro più sicuro e certo per le prossime generazioni”.