Coronavirus: Conte, rischio è che lasci in eredità fratture sociali più profonde

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – “Una volta terminata la pandemia, il rischio è che essa ci lasci in eredità fratture sociali più profonde, un senso di sfiducia che esige uno slancio inedito tanto quanto inedita è la sfida che ci troviamo dinanzi. Si tratta di una considerazione che si applica sia al contesto nazionale, sia a quello regionale e globale”. Così il premier Giuseppe Conte, intervenendo alla conclusione dei MED Dialogues.
“Il perseguimento di una sicurezza, di una sostenibilità e di una prosperità condivise nel Mediterraneo allargato richiedono – oggi più che mai – un dialogo ed una corresponsabilizzazione costante tra tutti gli attori, per non disperdere quel patrimonio storico di comprensione e contaminazione reciproche e soprattutto per sfruttare l’opportunità di ricostruire insieme un futuro migliore”, auspica il presidente del Consiglio.