Coronavirus, la Cina passa al contrattacco: Italia accusata di aver portato a Wuhan la malattia

La Cina è convinta di non aver diffuso il Coronavirus nel mondo, sottolineando come la responsabilità sia da attribuire all'Italia

Il mondo combatte ancora contro il Coronavirus, mentre i Paesi cercano di addossarsi vicendevolmente le colpe per aver diffuso la malattia in tutto il pianeta.

coronavirus
Alvaro Calvo/Getty Images

La Cina non ci sta ad essere considerata la responsabile del contagio, per questo motivo prova a puntare il dito contro l’Italia, attribuendole la colpa di aver fatto sì che il Covid-19 si spargesse per il mondo. Una rivelazione che arriva direttamente dal New York Post“Pechino sta spingendo molto quello studio, che dimostrerebbe casi di contagio in Europa già dal settembre scorso, tre mesi prima del primo caso dichiarato a Wuhan”. Non solo l’Italia, perché la Cina negli scorsi mesi ha incolpato anche Spagna e Stati Uniti di aver portato il Coronavirus in Cina, in occasione dei Giochi mondiali militari di Wuhan.

Le parole del ministro cinese

Emanuele Cremaschi/Getty Images

Sulla questione si è soffermato Zhao Lijian, Ministro degli Esteri cinese, che ha espresso il proprio punto di vista: “ci sono studi, come quello italiano, che dimostrano una cosa con certezza: tracciare l’origine di un virus è una questione molto complessa, che andrebbe lasciata agli scienziati. Questi sono processi molto complessi, che possono coinvolgere più paesi”. Parole a cui ha replicato Giovanni Apolone, direttore scientifico dell’Istituto dei tumori in Italia: “ormai è accertato che la Cina abbia annunciato la pandemia con un certo ritardo, quindi non possiamo sapere quando è iniziato tutto. Non possiamo però non considerare i fortissimi legami commerciali tra la Cina e il Nord dell’Italia“.