Coronavirus: Boccia, ‘se restrizioni serve sì collettivo, basta rigoristi e aperturisti’

Roma, 14 dic. (Adnkronos) – “Dobbiamo capire se è opportuno e meno restringere. Io penso di sì. Ma la decisione non è solo mia”. Lo dice il ministro Francesco Boccia a Rai Uno.
“Ma si tratta di una decisione scientifica che si basa su dati oggettivi rispetto alla quale serve un sì collettivo senza discutere ulteriormente tra rigoristi e aperturisti, è una visione sbagliata. Se decidiamo che nelle festività si fanno alcune scelte, cerchiamo di essere tutti dalla stessa parte. Serve unità”.
Boccia spiega che “se ci saranno ulteriori restrizioni, saranno per le festività e riguarderanno un periodo limitato per cercare di limitare o eliminare gli assembramenti familiari”.