Coronavirus: Bain&Company, a fine anno persi 27 mld ricavi bar e ristoranti (-37%) (2)

(Adnkronos) – Le grandi città hanno sofferto maggiormente rispetto alle zone provinciali, con cali più accentuati del 30-40%, tra contrazione significativa del turismo e smart working. In un contesto in cui la pandemia, nonostante le speranze legate al vaccino, è lungi da essere superata, guardando al futuro c’è un dato che aggiunge ulteriore preoccupazione. Per ogni mese in zona rossa la contrazione del settore si stima in un meno 70% rispetto al 2019, mentre la zona gialla porta perdite del 40% circa.
“Ricordiamo che l’HoReCa contribuisce per oltre 4 punti di Pil e dava lavoro nel 2019 a 1,2 milioni di persone. In un settore con grande incidenza dei costi fissi, un calo di fatturato di circa 27 mld solo nel 2020, ed una situazione nel 2021 lontana dalla risoluzione, l’impatto dal punto di vista di chiusura di punti vendita sarà tale da mettere in ginocchio migliaia di piccoli imprenditori ed i loro dipendenti, purtroppo i ristori erogati nel 2020 e già approvati per il 2021 rischiano di non essere sufficienti”, spiega Sergio Iardella, partner di Bain & Company.